Riccardo Lodi

Laurea in Scienze Politiche indirizzo sociale, da 15 anni si occupa di dipendenze a Parma dove gestisce una struttura atta alla gerenza ed al recupero dei tossicodipendenti; si occupa inoltre di prevenzione verso le ricadute e di progetti, sempre di prevenzione, con le scuole.

Coinvolto nella ideazione di programmi riguardanti la reclusione sociale e la cosiddetta internet dipendenza, convinto che il miglior investimento per il futuro sia nei confronti dei più giovani, nel 2014 inizia a sperimentare il modello S.O.L.E. nato dal progetto vincitore del TED Prize 2013. Oggi S.O.L.E. Italia è una realtà ancora piccola, rappresentata da un doposcuola dedicato e da alcune collaborazioni con scuole locali. Da un paio di anni è in corso una partecipazione di SOLE Italia con la piattaforma della LEGO Foundation “Playfutures” per dare migliori stimoli specie nei confronti dei più piccoli nell’imparare ad apprendere.

Nel tempo ha cercato di rendere il progetto originale integrabile nella scuola locale anche con il supporto di un piccolo gruppo di “amici di SOLE Italia”, esperti in varie materie grazie ai quali ha potuto far scoprire ai suoi piccoli scienziati argomenti che a scuola avrebbero forse solo sfiorato: economia, fisica, medicina, psicologia, ecc. La sfida è rendere i bambini responsabili del proprio apprendimento incentivandoli a sviluppare spirito critico facendo leva sulla loro innata curiosità nella speranza che sia quest’ultima lo stimolo primario alla formazione continua che li aspetta nel corso della vita lavorativa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *